Documenti per un Viaggio a Cuba

Documenti per un Viaggio a Cuba

Passaporto:

I passaporto è obbligatorio per l’ingresso nel Paese, deve avere validità residua di almeno 6 mesi al momento dell’arrivo e comunque dev’essere dotato di scadenza posteriore alla data di rientro in Italia (qualora vengano superati i tre mesi di permanenza).

Visto d’ingresso:

Il Visto d’ingresso è obbligatorio. In caso di viaggi organizzati, se ne occupa, solitamente il tour operator. Chi viaggia da solo può ottenerlo presso gli uffici consolari cubani in Italia. Ricordiamo che ha durata di 30 giorni ed è rinnovabile per ulteriori 30 giorni (presso i locali uffici delle autorità di immigrazione). La Farnesina rende noto che “qualora non si provveda al rinnovo del visto nei tempi previsti dalla legge, le Autorità cubane hanno la facoltà di rimpatriare il turista previo periodo di detenzione“.

Relativamente al visto, il Ministero degli Esteri, precisa inoltre che “le attività svolte durante il soggiorno a Cuba debbono essere coerenti con la tipologia di visto richiesta. In particolare, si rammenta che il visto turistico non consente lo svolgimento di alcuna attività lavorativa o di attività diverse da quelle prettamente legate al turismo (come, ad esempio, la professione giornalistica). In caso di violazione delle disposizioni migratorie cubane le sanzioni sono piuttosto severe e comportano la detenzione e l’espulsione dal Paese.

Formalità valutarie e doganali:

Per via dell’embargo statunitense nei confronti di Cuba, l’ingresso di dollari nel Paese non è autorizzato dalle Autorità americane. Non è possibile, quindi, inviare tale valuta da e verso Cuba attraverso il sistema bancario internazionale, né utilizzare carte di credito emesse da istituti statunitensi o collegati a banche statunitensi, né travellers cheques in dollari USA.

Per quando riguarda le importazioni, si rende noto che: “E’ autorizzata l’importazione temporanea con obbligo di riesportazione al termine del soggiorno di alcuni elettrodomestici ad uso personale (ad es. rasoi elettrici, radio, registratori, macchine fotografiche, ecc.). E’ ammessa altresì l’importazione temporanea di computer portatili e telefoni cellulari. E’ assolutamente vietato importare frigoriferi, freezer, condizionatori, cucine e forni elettrici, ferri da stiro e scaldabagni e tutto ciò che possa far incrementare il consumo elettrico nel Paese. Richiede una specifica autorizzazione del competente Ministero dell’Informatica e delle Comunicazioni cubano l’importazione di apparecchiature telefoniche e di trasmissione radiofonica e satellitare.

Possono essere esportati:
  • fino a 100 pesos in moneta nazionale e 200 pesos in moneta convertibile;
  • sigari fino a 23 unità sfuse (si consiglia, tuttavia, di munirsi di regolare fattura per evitare eventuali sequestri della mercanzia);
Non possono essere esportati:
  • beni appartenenti al patrimonio culturale, anche quando siano stati acquistati in negozi o presso rivenditori privati autorizzati (ad esempio oggetti d’arte, libri, artigianato e oggetti antichi presenti in alcune delle zone a grande concentrazione turistica).
  • L’esportazione dei suddetti beni è soggetta a norme doganali rigorose, pena il sequestro della merce.
pulsante _rosso