Cosa Vedere a Guantánamo

Cosa Vedere a Guantánamo

nonostante il nome legato alla base militare, Guantánamo offre diverse possibilità di visita.
  • Plaza Mariana Grajales:
    Oltre ad essere una delle piazze più importanti della città è anche una delle più “rivoluzionarie” di Cuba. E’ dominata dal grandioso Monumento agli Eroi, omaggio alla Brigada Fronterizache difende il baluardo più avanzato del socialismo in questo continente“.
  • Palacio Salcines:
    All’angolo tra Pedro A Pérez e Prado si può ammirare l’originale residenza dell’architetto locale Leticio Salcines. Completato da una torretta sormontata da una scultura, è forse il più significativo edificio della città è oggi sede di un piccolo museo.
  • Biblioteca Policarpo Pineda Rustán: progettata da Leticio Salcines è passata alla storia come sede del processo agli aguzzini di Fulgencio Batista (1959).
  • Museo Municipal:
    Una raccolta di documenti, foto e reperti per comprendere meglio la storia e la ragion d’essere della base navale americana.
  • Parque Martí:
    Riqualificato nel corso degli ultimi anni, è dominato dalla Parroquia de Santa Catalina de Riccis.

Da scoprire:

  • El Castillo de Seboruco:
    Oggi trasformato in hotel, è il forte più alto della città. Venne iniziato nel 1739 e terminato nel 1900 dagli americani. Regala una bellissima vista su Baracoa.
  • Fuerte Matachín:
    All’entrata meridionale della città, questo forte, è stato costruito nel 1802 dagli spagnoli, è sede del Museo Municipal che racconta storia e cultura della città.
  • Fuerte de la Punta:
    Forte costruito nel 1803 a protezione dell’ingresso nord-occidentale della città. Gravemente danneggiato dall’uragano Ike, oggi, ospita un ristorante.
  • Fábrica de Cucuruchu:
    Fabbrica più unica che rara dedicata alla produzione del tipico dolce di Baracoa.
  • Fábrica de Chocolate:
    Inaugurata da Ernesto Che Guevara nel 1963 non sempre è aperta ai turisti.
  • Museo del Cacao:
    Se non riuscite a visitare la fabbrica di cioccolato, consolatevi con questo museo completato da laboratorio.
  • Museo Arqueológico “La Cueva del Paraíso”:
    Interessante e ospitato in una location particolare (una serie di caverne) permette di ammirare più di 2000 autentici reperti taíno.
  • Catedral de Nuestra Señora de la Asunción:
    protagonista di un non proprio fortunato restauro, ha perso alcune delle sue peculiarità ottocentesche, ma è sempre molto amata dai locali.

La base navale americana si trova precisamente a Caimanera, tranquillo – e a tratti desolato – villaggio di pescatori lungo la sponda occidentale della baia di Guantánamo. Intorno alla cittadina, il paesaggio si fa quasi desertico: solo aride colline tutte cactus e monitongos (distese rocciose erose dal vento).

pulsante _rosso
  • BaracoaBaracoa (adsbygoogle = window.adsbygoogle || ).push({}); Baracoa A 155 km da Guantánamo, su lembo sud orientale dell’Isola, sorge un’altra importante città: Baracoa (in lingua indigena: “Luogo delle acque“), fondata nel 1511 da Diego Velázquez de Cuéllar. Isolata fino alla costruzione della strada “la Farola” (negli anni ‘70), Baracoa, sospesa tra l’Atlantico, montagne e fiume, è inserita in un ...
  • GuantánamoGuantánamo (adsbygoogle = window.adsbygoogle || ).push({}); Guantánamo Guantánamo (il curioso nome deriva dal gruppo indigeno ormai scomparso che vi abitava), la provincia più orientale di Cuba, si suddivide in 10 comuni ed ospita poco più di 510.000 abitanti. Il paesaggio qui è aspro, selvaggio (tante le montagne che la dominano: dai rilievi di Sagua-Baracoa fino alle montagne di Nipe-Sagua-Baracoa), ...